domenica 14 ottobre 2012

Un giorno di ottobre.............del 1952





Un campo arato, una collinetta....a destra il Monte Acuto, al centro spunta il campanile di una piccola chiesa di campagna


man mano che mi avvicino, cresce la mia emozione, eppure ci sono passata tante volte, ma oggi è diverso......molto diverso


sono giunta alla meta, sopra a me il campanile


di fronte a me la facciata della chiesetta di San Giovanni di Prugneto


riesco solo a prendere foto di esterni, la chiesa è chiusa. Mi dicono che dovrebbe aprire due volte alla settimana, ma non sempre succede.  La parrocchia non ha un prete a tempo pieno, ma c'è un sacerdote a scavalco (che brutto termine) che segue contemporaneamente più chiese dei paesini vicini. Peccato, peccato davvero......avevo voglia di entrare, di vedere, di fotografare, di ricordare e di commuovermi......


in questa piccola piazza, antistante la chiesa, 60 anni fa si incontrarono un uomo e una donna.....varcarono la soglia commossi...........più tardi, quando uscirono tenendosi timidamente sottobraccio, erano marito e moglie


Maria e Riziero, nel loro giorno più bello............ i miei genitori
Questa è l'unica foto fuori dalla chiesa, della cerimonia non ci sono foto


dopo la cerimonia, il pranzo sull'aia a casa della sposa, prima del pranzo le foto con i propri cari, che per pudore e rispetto non si facevano in chiesa. Mamma e papà con i miei nonni materni: Anita e Leone


qui con il nonno paterno Angelo, nonna Emilia (dalla quale ho ereditato il nome) era già scomparsa, accanto a mio padre, sua sorella con il marito: zia Dina e zio Bruno
Sul balcone in cima alle scale, due donne con i bimbi in braccio e davanti alla casa oche e galline....
Ho dei ricordi meravigliosi di questa casa e di questi luoghi ho tanta nostalgia,  ne ho parlato ampiamente in un mio  precedente post


La numerosa famiglia della mamma, abitavano tutti insieme e si rispettavano e amavano
Molte volte la mamma ricordava con dolcezza struggente gli anni vissuti insieme ai suoi fratelli, sorelle, genitori e nipoti. Ripeteva spesso che lavoravano tutto il giorno sui campi e in casa e la sera erano sfiancati dalla stanchezza, ma contenti.....diceva che quando era nei campi non le pesava la fatica e cantava sempre...era felice


zia Vera e Aldina e alla destra Giulia, cugine del papà


alcuni amici  trasformati per l'occasione in camerieri


gli sposi a Monticchio, il mitico boschetto adiacente la casa. I miei cuginetti ed io, giocavamo tantissimo in questo bosco  ogni volta che andavamo dai nonni........era un sogno, un posto magico



dopo il pranzo, già pronti per partire per il viaggio di nozze, destinazione Torino, ospiti del cugino della mamma....alcune foto a ricordo della bellissima giornata. Mamma e papà insieme alla zia Vanda (sorella della mamma) con il fidanzato, zio Gino (cugino del papà)


i miei cugini più grandi che giocano con uno zio della mamma in groppa a  un somarello
Le foto sono molto rovinate, ma di queste ultime in particolare ho trovato solo i negativi, ridotti in malo modo


anche gli sposi posano divertiti accanto al somarello


i miei cugini, da sinistra Anna e Cesarina e poi Piero,  Gioacchino, Ettore


ultima foto prima della partenza per Torino


Il loro amore è stato grande e forte, insieme hanno affrontato tante avversità, ma sono stati sempre molto uniti, dove andava l'uno c'era da star sicuri che c'era anche l'altro e quando il papà è morto la mamma si è  ammalata, un lungo calvario.... fino a quando non l'ha raggiunto
Ora che sono di nuovo insieme voglio inviargli tantissimi auguri per il loro sessantesimo anniversario e un grosso abbraccio.........vi voglio tanto bene

45 commenti:

  1. Bellissime foto e molto toccante questo racconto della tua famiglia. Penso che tutti abbiamo di queste foto in casa. Anche i miei hanno foto del matrimonio così e ogni tanto le tiriamo fuori per vedere come eravamo e come siamo ora.
    Grazie per questa fetta di ricordi e
    buona serata
    sabrina

    RispondiElimina
  2. Emiliana, questo post è un inno all'amore, al rispetto, ai tempi in cui i veri valori quali, famiglia, lavoro, essere uniti gli uni con gli altri era la base per la vera felicità. Ti ringrazio infinitamente per aver permesso a me e a chiunque passerà a visitarti, di averci regalato queste emozioni. Mi hai commosso, e mi hai fatto tornare alla mente quando mia mamma mi racconta di quando passava, da bimba, dei periodi dai suoi nonni in campagna e poi da grande con mio papà. Mio padre se n'è andato lo scorso anno ed erano molto uniti anche loro. Ti abbraccio fortissimo e ti mando un grande bacio.

    RispondiElimina
  3. Non ci sono parole per descrivere e commentare questo tuo meraviglioso post...ma qualche lacrima si.
    Bellissimo.
    Saluti Marge.

    RispondiElimina
  4. Cara Emiliana, ancora una volta ci fai provare forti emozioni. I tuoi ricordi e queste belle foto mi fanno ripensare ai miei, anche io di tanto in tanto apro la mia scatola di vecchie foto in special modo quando vengono a trovarmi i miei nipoti e anche questo ci fa sentire uniti. Un bacio.

    RispondiElimina
  5. Cara Emiliana che dire,ricordi struggenti che ognuno di noi porta nel suo cuore è la nostra vita che passa e porta con sè tutta la nostra storia ed il nostro essere,il passato che si embrica con il presente,le nostre radici che vivono in noi e nei nostri figli......bellissime emozioni.
    Grazie di cuore Emiliana.
    Nicoletta

    RispondiElimina
  6. tienli stretti e trasmettili questi ricordi, anche se oggi sembrano favole

    RispondiElimina
  7. Che emozione ripercorrere con te questi ricordi, è commovente osservare queste immagini,di tempi che sembrano tanto lontani, ma loro sono i tuoi angeli e sono sempre con te... un abbraccio...

    RispondiElimina
  8. Emi, mi hai commosso. Questo post è davvero bello ed i tuoi ricordi sono un dono prezioso che hai fatto anche a noi amiche blogger.
    Rivolgo un saluto ai tuoi meravigliosi genitori.
    un abbraccio grande

    RispondiElimina
  9. Proprio una bellissima emozione!!!Un forte abbraccio da Chica, Laura, Franco e Lina

    RispondiElimina
  10. Bellissime foto e ricordi molto commoventi...un abbraccio Faby

    RispondiElimina
  11. Grazie per aver condiviso un pezzetto di te.
    Ciao

    RispondiElimina
  12. Un post intimo, tenero, commovente...un amore così sconfigge la morte ed il tuo ricordo affettuoso li tiene in vita. Che bello guardare le vecchie foto del loro album, vedere e leggere nelle tue parole la semplicità della vita che facevano allora. Lavoravano fino a sfinirsi dalla stanchezza, eppure erano contenti...un bell'esempio da tener presente. Ciao Emi, grazie ed un abbraccio!

    RispondiElimina
  13. Bellissime foto!!!
    Una grande emozione!!!
    Un abbraccio.
    Nunziatina.

    RispondiElimina
  14. un fiore per la tua mamma
    un fiore per il tuo papà
    un fiore per te
    Lieta

    RispondiElimina
  15. E si quanta emozione ! queste foto e queste parole mi hanno toccato il cuore .Un bacio

    RispondiElimina
  16. .... quanta dolcezza e quanto amore!
    Un abbraccio, Sonia

    RispondiElimina
  17. Ciao Emi, queste foto sono davvero magnifiche e fantastiche!!!
    Sono rimasta affascinata!!
    Grazie per aver condiviso queste foto stupende.
    erba

    RispondiElimina
  18. What a beautiful story and memories... :-) judy

    RispondiElimina
  19. Se i tuoi genitori potessero vedere questo post ne sarebbero certamente commossi.
    Anche i miei si sposarono nel 1952, le foto di questi matrimoni 'austeri' sono un vero tesoro.

    RispondiElimina
  20. Cia Emi, riesci sempre a commuovermi.... nelle tue foto e nelle tue parole ho ritrovato un pò anche la storia dei miei genitori che avrebbero ora festeggiato i 57 anni di matrimonio. Purtroppo non ci sono più da tanti anni, ma il ricordo del loro amore puro, semplice, devoto è rimasto in me come un segno indelebile. Quello che ci resta di loro è cosa preziosa, chissà se anche noi riusciremo a trasmettere ai nostri figli i valori che loro, senza tanti libri o parole, ma semplicemente con l'esempio, hanno saputo trasmettere a noi.
    Un abbraccio forte forte
    Adriana

    RispondiElimina
  21. bellissime foto,ricordi di un tempo dove tutto era prezioso e bello.
    tanti auguri ai tuoi genitori
    un abbraccio e buona settimana

    RispondiElimina
  22. Che meraviglia, ci fai sempre viaggiare in posti magici... e anche in tempi idilliaci...
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  23. Bellissimi ricordi che ti accompagneranno sempre .Questo racconto mi ha commosso,ti abbraccio forte,un bacio Lorena

    RispondiElimina
  24. Commovente....non ho parole...
    ciao
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  25. Auguri ai tuoi genitori in cielo, che sorrideranno a vedere queste foto. Pierrot

    RispondiElimina
  26. hai una bellissima famiglia, Emi, l'hai raccontata con commovente tenerezza!

    RispondiElimina
  27. Buongiorno emiliana,
    Che bellisimo post. Le foto sono un magnifico ricordo di tanti anni fa. E che bella famiglia.
    Tanti saluti,
    Giac

    RispondiElimina
  28. Stupende queste foto di altri tempi^_^ Mi unisco con tanto affetto ai tuoi auguri per il loro anniversario,ora più importante che mai^_^
    Un caro abbraccio Emiliana,
    Sonia

    RispondiElimina
  29. meraviglioso post ricco di ricordi . un abbraccio cry68

    RispondiElimina
  30. Thank you for sharing this lovely story Emi, and the wonderful photos.

    RispondiElimina
  31. Che dire.....!!! mi sono commossa tanto anche io! Le foto.... hai fatto miracoli,La musica, bellissima!! Ciao Buona giornata Manuela

    RispondiElimina
  32. Mi sono commossa leggendo le tue parole e guardando le foto. Un pensiero ai tuoi amati genitori, alcune storie d'amore sono veramente eterne, continuano nei ricordi di coloro che li hanno conosciuti e amati: sei stata fortunata ad avere dei genitori che si sono tanto amati.
    Un abbraccio
    Pamela

    RispondiElimina
  33. Che bella favola che mi hai raccontato stasera...Commovente e piena d'amore!
    Quante cose posso imparare dai tuoi genitori e chissà quante ne hai imparate tu come figlia.
    Grazie per aver condiviso foto così intime e epr avermi ricordato che le storie d'amore esistono. Davvero.
    Un grande abbraccio ricambiando il tuo
    Barbara (la Mug)

    RispondiElimina
  34. che bello un post meraviglioso complimenti buon fine setimana

    RispondiElimina
  35. Foto e commento sono meravigliosi, beata te che hai delle foto così, sono rarità.
    Ciao

    RispondiElimina
  36. Sono senza parole. Una storia bellissima, la vostra storia.

    RispondiElimina
  37. ... i ricordi, l'affetto... mi hai commosso!
    Silvia

    RispondiElimina
  38. Cara Emi, che post emozionante, mentre guardo queste foto mi viene davanti a me il passato che continuamente mantiene il mio blog in vita.
    Queste tue foto non tramonteranno mai!!! il ricordo dei tuoi genitori sarà sempre vivo...
    Grazie cara amica di queste bellissime foto ricordo che hai condiviso con noi.
    Tomaso

    RispondiElimina
  39. Ciao Emi in ritardo mi unisco per fare gli auguri ai tuoi cari genitori
    che da lassu ti stanno guardando,
    grazie per le bellissime foto che ai condiviso
    ti auguro una lieta settimana
    Tiziano.

    RispondiElimina
  40. Emi... que bela História... História de amor, amizade..união entre as familias... me lembrou muito minha infância... a casa dos tios... primos aqui no Brasil.
    Receba um carinhoso abraço

    RispondiElimina
  41. Ho foto simili, del 1949. Diverse le persone, ovviamente, ma davvero simile la situazione. Nel loro insieme sono una poetica narrazione visiva. E davvero commovente.

    RispondiElimina
  42. Queste foto mi hanno commossa, sono struggenti e molto simili a quelle dei miei genitori e dei miei nonni... E' stato come un viaggio nel tempo...non ho parole, solo BRAVA!
    Cara Emi, passa da me, c'è una piccola cosa che ti aspetta!
    Baci Maria Grazia

    RispondiElimina
  43. Non so perchè ma le storie di una volta hanno sapori fatti di lavoro ma anche di queste meravigliose famiglie che si sostenevano, dove si stava insieme e si condivideva la vita nella sua essenza.
    Bellissimo post e bella la storia dei tuoi genitori. Un abbraccio SaraT

    RispondiElimina
  44. Emi cara,
    questo tuo post mi ha molto commossa. Sono storie che sanno di altri tempi, tempi che nascondono quello che ormai i giovani non sanno gustare più, dove questa società del "tutto e subito" non comprende quello che vuol dire sacrificio. Che belle queste famiglie dove forte era unione tra fratelli, zii, cugini...e che dire dei nonni che erano il punto di riferimento!!
    Complimenti anche per le belle foto.
    Un abbraccio forte
    Bruna


    RispondiElimina